17-11-2009 EUTELIA: E IL ‘TONINO SINDACALISTA’ SCIOLSE IL SIT-IN

(AGI) - Roma, 17 nov. - Parla Rinaldini, e subito prende la parola Di Pietro, in attesa accanto a lui, con le mani poggiate sui fianchi. Interviene Cremaschi, e Tonino si rifa’ passare il megafono. Piu’ dei professionisti del settore pote’ il leader Idv, che oggi si concede una ’svolta sindacalista’ e gestisce l’aspetto di piazza della vertenza Eutelia. Aspetto di non poco conto perche’ la piazza davanti alla quale si raccolgono via via almeno duecento lavoratori del gruppo Omega e’ quella prospiciente palazzo Chigi.

La trattativa la conduce Gianni Rinaldini, ovviamente. E’ il leader Fiom ad essere ricevuto da Gianni Letta nel palazzo dove Silvio Berlusconi sta incontrando il premier turco, Erdogan. Ed e’ a Rinaldini che compete trasformare il sit-in davanti alla Galleria Sordi, causa di un blocco per un paio d’ore del traffico nel cuore del centro della Capitale, in un’assemblea all’aria aperta per decidere il da farsi. E qui entra in gioco Di Pietro, invocato sin dalle prima battute della protesta, quando in strada c’erano piu’ deputati Pd, come l’ex ministro del Lavoro Damiano, che dell’Idv.

La vertenza passa direttamente sul tavolo di Palazzo Chigi, con un incontro per la prossima settimana. “Secondo me e’ una proposta insufficiente”, osserva Rinaldini che chiede pero’ il parere dell’assemblea. Primo intervento di Di Pietro: per annunciare che “noi parlamentari - a Barbato si e’ aggiunto anche Belisario - siamo qui perche’ potrebbe esserci una carica”, e per rilanciare. La disponibilita’ non basta: “Ci vuole la data e la vostra presenza al tavolo”. Applausi.

Qualche minuto dopo Rinaldini annuncia la data, venerdi’ prossimo. Il megafono torna a Di Pietro: “Io se non vedo nero su bianco penso sempre a una fregatura, comunque il 27 ci ritroviamo qui, tutti, almeno un’ora prima, piova o non piova. E ci saremo noi parlamentari a farvi da cintura, per evitare… problemi”.

Ex pm e, prima ancora, ex funzionario di Polizia, il leader Idv aveva gia’ chiarito, sempre tra gli applausi, che “questa non e’ una violazione della legge ma un atto di legittima difesa”. Ad ogni modo, il rompete le righe ai manifestanti lo da’ lui, Tonino. E’ scandendo il suo cognome che tutti si rialzano, e’ lui che vanno a ringraziare, e’ a lui che una giovane lavoratrice stampa due baci sulle guanche a beneficio della selva di macchine fotografiche e telecamere che si sono raccolte via via. Appuntamento la settimana prossima, “piova o non piova”. (AGI)

 

http://www.stato-oggi.it/archives/00099460.html

 

 

 SOSTEGNO AL PRESIDIO DEI  LAVORATORI AGILE
ex EUTELIA DI TORINO

Conto corrente intestato a
Cassetta Giuliana e Mairone Paolo

Banca Nazionale del Lavoro

Agenzia 8 TORINO

Codice IBAN
IT26 R010 0501 0080 0000 0011 242

SOTTOSCRIVI!