Settembre 2010

30 Settembre

CALENZANO, 'AGILE': CAROVANI A FIANCO DEI LAVORATORI
Fonte: met.provinciafi.it

"Contro ogni ipotesi di smantellamento del punto produttivo di via delle Prata"
Conoscere il punto di vista e le eventuali azioni che "l’Assessore competente e l’Amministrazione provinciale intende mettere in atto, in sostegno alla lotta dei lavoratori dell’Agile e al fianco del comune di Calenzano contro ogni ipotesi di smantellamento del punto produttivo di via delle Prata". Il consigliere provinciale del Pd Giuseppe Carovani si schiera a sostegno della mobilitazione dei lavoratori della 'Agile' di Calenzano contro lo smantellamento del sito produttivo. Sulla vicenda Carovani ha presentato in Consiglio provinciale una domanda d'attualità. Eccone il testo.


"Apprendiamo dalla stampa dei giorni scorsi la notizia del presidio in atto presso lo stabilimento Agile (ex Eutelia) di Calenzano promossa dalla Rsu e dalle organizzazioni sindacali contro il tentativo di smantellamento delle attrezzature dello stabilimento. La notizia non può non destare preoccupazione nelle istituzioni locali, che nei mesi e negli anni scorsi hanno affiancato i lavoratori nella lotta a difesa dell’occupazione, contro l’assenteismo e l’irresponsabilità dei vari proprietari che si sono succeduti nella titolarità del gruppo.
L’intento dei lavoratori e del sindacato con questa manifestazione di fronte alla sede di Agile in via Le Prata a Calenzano era quello di riportare nuovamente l’attenzione su una vicenda che rischia di concludersi purtroppo con la perdita del presidio produttivo sul nostro territorio.
Lo stabilimento calenzanese ha 25 dipendenti, 17 dei quali in cassa integrazione; mentre, per quanto riguarda in generale la Toscana, su circa 10 addetti 60 sono in cassa integrazione.
Dovrebbe aprirsi nei prossimi giorni presso il Ministero a Roma il tavolo di confronto sull’azienda Agile e invece di attendere l’esito della vertenza e l’auspicato rilancio dell’azienda con un nuovo assetto proprietario, si prepara invece lo smantellamento di alcuni punti fondamentali, quale quello di Calenzano.
Stando alla denuncia dei sindacati, infatti, in questi giorni ha preso il via il trasferimento di materiali dall’immobile di Calenzano che, oltre agli uffici, ospita un magazzino di logistica e l’unico laboratorio di riparazione del gruppo in Italia. Il timore è che l’evidente smantellamento delle sedi possa scoraggiare realtà imprenditoriali che, a livello locale o nazionale, potrebbero essere interessate a rilevare le attività e con esse anche i lavoratori.
Ai lavoratori è stata portata la solidarietà del Comune di Calenzano con l’intervento del sindaco Alessio Biagioli: «Il problema con questa vicenda - ha dichiarato alla stampa il primo sindaco - è che non si riesce a capire bene la situazione e quindi è difficile comprendere anche quale ruolo possano avere il Comune di Calenzano e le istituzioni in generale. Per quanto ci riguarda comunque la disponibilità è massima e l’impegno per il mantenimento di ogni singolo posto di lavoro totale».
Si chiede pertanto di conoscere il punto di vista e le eventuali azioni che l’Assessore competente e l’Amministrazione provinciale intende mettere in atto, in sostegno alla lotta dei lavoratori dell’Agile e al fianco del comune di Calenzano contro ogni ipotesi di smantellamento del punto produttivo di via delle Prata".


CALENZANO, "SALVIAMO 'AGILE'"
Fonte: met.provinciafi.it

Appello dei consiglieri provinciali Andrea Calò e Lorenzo Verdi in Consiglio provinciale
Nuovo presidio dei lavoratori cassaintegrati di 'Agile' (ex Eutelia) dello stabilimento di Calenzano, per contrastare lo smantellamento della sede. Ai tavoli dei Ministeri dello sviluppo economico e Lavoro viene annunciata la ripresa delle attività "mentre a Calenzano - avvertono i consiglieri provinciali di Rifondazione comunista Andrea Calò e Lorenzo Verdi, viene smontata la logistica e il laboratorio". Calò e Verdi lanciano un appello alle Istituzioni: "Salviamo 'Agile', rilanciamo le attività, difendiamo lavoro, occupazione, salari e redditi dei lavoratori". Sul tema è stata presentata da Rifondazione una domanda d'attualità. Questo il testo:


"Nuovo presidio dei lavoratori cassaintegrati di Agile (ex Eutelia) stabilimento in via Le Prata a Calenzano promossa dalla Rsu e dalle organizzazioni sindacali di categoria.
Al centro della dura vertenza sindacale sta il mancato rilancio dell’azienda (più volte annunciato ai tavoli ministeriali), la difesa dell’occupazione e dei siti produttivi territoriali. Una vicenda drammatica e controversa caratterizzata da centinaia di lavoratori in cassa integrazione in tutta Italia. In totale la sede calenzanese ha 25 dipendenti, 17 dei quali in cassa integrazione; mentre, per quanto riguarda in generale la Toscana, su un centinaio di addetti 60 sono in cassa integrazione.
L'obiettivo dichiarato del presidio era quello di riportare nuovamente l'attenzione sulla vicenda di Agile in quanto così come sottolineano Fiom Cgil e Fim Cisl “… mentre a Roma è in programma nei prossimi giorni un tavolo tecnico cui dovrebbero partecipare anche le Regioni, e ai Ministeri si danno garanzie su un fantomatico rilancio dell'azienda, qui a Calenzano, in pratica, è iniziato lo smantellamento della sede…”.
Il sindacato denuncia che “…. in questi giorni ha preso il via il trasferimento di materiali dall'immobile di Calenzano che, oltre agli uffici, ospita un magazzino di logistica e l'unico laboratorio di riparazione del gruppo in Italia. Il timore è che l'evidente smantellamento delle sedi possa scoraggiare realtà imprenditoriali che, a livello locale o nazionale, potrebbero essere interessate a rilevare le attività e con esse anche i lavoratori…”.
Gli scriventi Consiglieri Provinciali nell’esprimere la propria solidarietà ai lavoratori di Agile (ex Eutelia) in cassa integrazione e il proprio pieno sostegno alla vertenza chiedono al Presidente della Provincia di Firenze e all’Assessore competente di riferire sulla complessa vicenda e su quanto sta accadendo allo stabilimento di Calenzano, se corrisponde a verità lo smantellamento del sito produttivo che è anche magazzino di logistica (l'unico del Centro Sud Italia) e il solo laboratorio di riparazione del gruppo. Altresì chiediamo di conoscere quanto sta avvenendo ai tavoli del Ministero dello sviluppo economico e del Ministero del lavoro, il ruolo della Regione Toscana e delle altre Amministrazioni Locali (Provincia di Firenze, Comune di Calenzano). Infine chiediamo di conoscere quali iniziative intende adottare l’Amministrazione Provinciale unitamente al Comune di Calenzano a sostegno della vertenza e a difesa del lavoro, occupazione, salari e redditi dei lavoratori".


23 Settembre

Ore 10:00 assemblea presso la sede di c.so Svizzera 185.


21 Settembre

 

VIVA PALESTINA!

La carovana partita da Londra arriva a Torino.

A Dana e Darco, in partenza per Gaza, abbiamo donato la nostra maglietta.

Buon viaggio ragazzi!

 

Altre foto qui


14 Settembre

Ore 11:30 assemblea presso la sede di c.so Svizzera 185.


13 Settembre

E' finita la festa ... riprende la lotta!

(ANSA) - ROMA, 13 SET - La riunione sulla vertenza Agile (ex Eutelia) al ministero dello Sviluppo Economico si e' conclusa con la ''presa di impegni da parte del governo'' e con ''la messa in piedi di un tavolo tecnico, anche con le regioni, che entro il giro di due settimane dovra' produrre dei risultati''. L'aggiornamento, con la riconvocazione delle parti, e' stata fissata al 5 ottobre.

E' quanto ha affermato, al termine della riunione, la segretaria nazionale della Fiom-Cgil, Laura Spezia, che ha aggiunto ''c'e' stato un passo avanti nel senso degli impegni presi, pero' noi misuriamo i risultati''. Quindi ''potrebbe essere possibile un'iniziativa nazionale significativa'', ha sottolineato Spezia, ''una manifestazione per fare pressione'', ha spiegato il coordinatore nazionale della Fiom-Cgil, Fabrizio Potetti, che verrebbe in caso organizzata in concomitanza del tavolo del 5 ottobre. (ANSA).

(ANSA) - ROMA, 13 SET - In particolare, il tavolo oltre a ''verificare i nodi attraverso cui Agile puo' mantenere il lavoro'', deve, ha puntualizzato la sindacalista, far emergere ''quali sono gli investimenti in information technology che le regioni vogliono fare'', visto che ''le regioni non possono stare li' a fare il pesce nel barile''.

Intanto il governo si e' impegnato a far si' che ''si sblocchi il fondo di garanzia'', ''a verificare la possibilita' di partecipare ai bandi pubblici'', per un'azienda come Agile. Se infatti, ha spiegato Spezia, da una parte ''i bandi pubblici non sarebbero aperti alla aziende insolventi, e' pero' anche vero che l'Agile e' in amministrazione straordinaria e c'e' quindi l'obiettivo di far lavorare''. Un altro punto della discussione ha riguardato la partecipazioni delle Regioni che, ha evidenziato, ''a partire da oggi siederanno stabilmente al tavolo''. (ANSA).


12 Settembre (domenica)

Festa di chiusura allo stand Agile

La cronaca delle serate


11 Settembre (sabato)

L'incontro con la lavoratrice della Carbosulcis, e i lavoratori di Euroallumina e Rockwool.

Con i lavoratori sardi, alcuni musicisti e altro

Oggi pomeriggio tra le 15 e le 16, saranno presenti al nostro stand, dei lavoratori di Rockwool e Euroallumina.

Per la serata conclusiva del SUMMER FESTILAV 2010 è in programma la proiezione di "Licenziato 1192" di Cadigia Perini e Luciano Menaldino.
Inizio alle ore 20:30.

Lo scoop della serata sarà la presenza di Licenziato 1192 che firmerà autografi e rilascerà interviste (!!!)  e distibuirà immagini con e senza maschera.


10 Settembre (venerdì)

Un grosso grazie alla Brassvolé Band per il concerto regalatici da questi bravissimi e simpaticissimi musicisti, ieri sera di fronte al nostro stand. Concerto che ha coinvolto parecchie persone, e che ha sconvolto la dirigenza della festa!

La Brassvolé Band in concerto di fronte allo stand.

 

Il concerto della Brassvolé Band

Continuano a partire dalle ore 18:00, le proiezioni degli slidefotografici realizzati da Fotografi Contro la Crisi e dal Collettivo Lavoratori Comdata dai titoli "La crisi, le speculazioni e il peso delle conseguenze", "Il precariato nei Call Center", "Il ponte del lavoro" sulla lotta dei lavoratori Roockwool di Iglesias e "Quattrounoquattro" sulla lotta dei lavoratori Agile.

Alle ore 19:00, allo stand dei lavoratori Agile, concerto della Brassvolé Band.

A seguire, "Lasagna Party" offerto da Giorgio&Ugo - Beautiful Lasagna.

Per la seconda giornata di proiezioni del ciclo "CONOSCENZA" è in programma la proiezione di "Prendi i finanziamenti e scappa" di Enrico Omodeo Salé. Inizio alle ore 20:45.

Alla fine della proiezione è previsto un dibattito condotto dalla giornalista Elisa Sola. Ospiti in sala, Federico Bellono (Fiom-Cgil), Giulio Basile (Agile) e Enzo Lavolta (Comune di Torino)

Prendi i finanziamenti e scappa di Enrico Omodeo Salè (Italia, 2007, 20’)
Seguirà una tavola rotonda dal titolo "LE FALSE CRISI DELLE FINTE AZIENDE".


9 Settembre (giovedì)

I Giovani Democratici dedicano la serata della birreria  "Nessun Dorma" ai lavoratori Agile/ex Eutelia. Per riconquistare dignità attraverso il lavoro a partire dalle 18, i lavoratori Agile serviranno ai tavoli della birreria dei Giovani Democratici, all'interno della Festa Democratica, in corso ai Giardini Reali di Torino; l'incasso della serata andrà al Fespat, il fondo di solidarietà interno dei lavoratori Agile di Torino.

Ringraziamo publicamente i Giovani Democratici per la solidarietà attiva che ci dimostrano.

Dire che non è andata così ... è usare un eufemismo!!!!

Nello stand:
A partire dalle ore 18, slide show fotografico realizzato da Fotografi Contro la Crisi e dal Collettivo Lavoratori Comdata dai titoli "La crisi, le speculazioni e il peso delle conseguenze", "Il precariato nei Call Center", "Il ponte del lavoro" sulla lotta dei lavoratori Roockwool di Iglesias e "Quattrounoquattro" sulla lotta dei lavoratori Agile.

Alle ore 19:30 incontro tra/con i lavoratori dei call center di Torino e TLC.

Alle ore 21:00 proiezione del film "Storie di Call Center" di Enrico Omodeo Salé.


7 Settembre (martedì)

Torino Terni, viaggio nell’acciaio di Massimiliano Quirico (Italia, 2009, 27’)
 a seguire Trevirgolaottantasette di Valerio Mastandrea (Italia, 2005, 9’)
Seguirà una tavola rotonda dal titolo "in-SICUREZZA SUL LAVORO"

Da oggi siamo presenti anche alla festa della FIOM alla cascina Ganzole a Orbassano.


6 Settembre (lunedì)

Thyssenkrupp Blues di Pietro Balla e Monica Repetto (Italia, 2008, 73’)

Da oggi siamo presenti anche alla festa della Federazione della Sinistra in c.so Sicilia al circolo Oltre Po.


5 Settembre (domenica)

Indistruttibile di Michele Citoni (Italia, 2003, 60’)


3 Settembre (venerdì)

Le immagini del 03-09-2010

Tutti giù per aria di Francesco Cordio (Italia, 2009, 65’)
Seguirà una tavola rotonda dal titolo "FIAT vera LUX?" con Giuseppe Capozzi (delegato Fiom di Mirafiori), modera Marco Tracinà (cassaintegrato Agile).


2 Settembre (giovedì)

Le immagini del 02-09.2010 e il backstage con Bobo Boggio (Fratelli di Soledad) e Josh Sanfelici

La Innse di Lambrate. Appunti di una storia di lotta di Silvia Tagliabue (Italia, 2009, 60’)


1 Settembre (mercoledì)

 

Il bis di Paolo Rossi con la nostra maglietta! Grazie Paolo!

Le immagini del bis di Paolo Rossi

La consegna della maglietta a Paolo Rossi

Le immagini del 01-09-2010

Tolya (V.O. con sott.) di Rodeon Brodsky (Israele, 2007, 9’)
a seguire Il raccolto di Siddiqine del Collettivo A-Film (Libano, 2006, 16’)
a seguire Tekel 51 (V.O. con sott.)    di AA VV (Turchia, 2010, 10’)

 

 SOSTEGNO AL PRESIDIO DEI  LAVORATORI AGILE
ex EUTELIA DI TORINO

Conto corrente intestato a
Cassetta Giuliana e Mairone Paolo

Banca Nazionale del Lavoro

Agenzia 8 TORINO

Codice IBAN
IT26 R010 0501 0080 0000 0011 242

SOTTOSCRIVI!